HTGAWM Recensione + TEORIE sulla prima parte della stagione 6!

Sono passati 85 anni…(cit. Rose di ‘Titanic’), eppure sono ritornato! Come avevo annunciato sui miei social qualche tempo fa, tante cose mi hanno portato lontano dal blog. Ho cambiato città, ho cambiato casa, lavoro, mi sono ‘lasciato alle spalle’ le mie abitudini che oramai avevo nelle quattro mura della mia camera, sono diventato totalmente indipendente salutando la mia famiglia e costruendomi un futuro lontano dalle radici familiari. So che magari a nessuno importa ciò, ma l’ho voluto scrivere per spiegare la mia assenza. Tanti mi avete scritto, tanti mi avete cercato per avere le mie recensioni, le mie varie teorie che vi hanno sempre accompagnato in questi anni, e me ne dispiaccio tanto di essermi dileguato di punto in bianco. Dovevo trovare il mio ‘posto nel mondo’, trovare il giusto equilibrio, e se ora dopo mesi sono nuovamente qui a scrivere per voi, è perchè ho trovato tutto ciò e sono PRONTO (si spera senza altri intoppi) a ritornare in pompa magna. Magari non settimanalmente, magari ogni due settimane o più, ma voglio di nuovo essere presente. Con questa super recensione ripartono UFFICIALMENTE le mie consuete recensioni insieme alle super teorie che avete sempre amato leggere e partiamo con uno degli show che amo di più, ovvero ‘HTGAWM‘. 

Una stagione, la sesta, che a parer mio è stata all’altezza di tutte le precedenti, dove sono riusciti ad ingannare noi telespettatori in maniera eccellente! Si è percepita molto l’aria da finale e da addio e la cosa mi fa molto dispiacere in quanto è una delle serie che più apprezzo e che MAI mi ha deluso o spinto a mollarla. Una stagione che si è basata molto sul futuro dei vari personaggi mentre TUTTI i crimini commessi in passato ritornano a galla in un puzzle che pian piano va a ricomporsi per chiunque portando i protagonisti in una ‘zona’ di serio pericolo. Procediamo con ordine arrivando poi alle mie consuete teorie in quanto il COLPO DI SCENA finale della #6×09 getta totalmente nel pattume tutto quello che credevamo di sapere, e ho la testa che mi scoppia da 24 ore.

ANALISI DEI VARI PERSONAGGI IN QUESTA STAGIONE 6A

In questa stagione le vicende di Connor, Asher e Michaela si sono intrecciate pochissimo con quelle di Annalise. Abbiamo potuto constatare come le trame viaggiavano su due linee differenti. Da un lato c’era la trama degli ‘adulti’ che includeva Frank, Bonnie, Annalise, Tegan, mentre dall’altro lato avevamo le trame alquanto deboli dei ragazzi. E’ stato chiaro sin da subito che molte trame sono state scelte giusto per poter ‘tappare’ quei buchi e per poter riempire al meglio gli episodi. A cosa serviva mostrarci Oliver e Connor che decidono di fare una cosa a tre? A nulla. Così come non è servito molto mostrarci quei consueti casi settimanali che nelle prime stagioni potevano sicuramente essere interessanti, ma ora, arrivati alla fine non ce ne può fregar di meno! E’ bello però poter vedere come TUTTI loro, adesso che stanno per finire il college, stiano iniziando a fare i conti con ciò che hanno fatto. Vederli rendersi conto che sono lontani anni luce dalle persone che erano quando hanno iniziato a studiare alla Middleton è stato illuminante. Per anni abbiamo visto questi ragazzi passare l’inferno, macchiarsi le mani del sangue di più persone, macchiare le loro anime di crimini che difficilmente dimenticheranno e che li ha cambiati nel profondo. E’ stato illuminante vedere come ognuno di loro è oramai stanco. Stanco dei sotterfugi, dei segreti, di omicidi, di FBI. Tutti loro arrivati all’ultimo anno di università hanno tentato di riprendere in mano quel che resta delle loro vite normali, ma senza grandissimo successo. Oramai tutto quello che hanno combinato in passato è pronto a sommergerli fino a farli annegare, ed era una cosa che prima o poi dovevano aspettarsi.

Tutta la vicenda del padre biologico di Michaela sembrava interessante mentre poi a parer mio si è rivelata un fuoco di paglia in quanto non ha regalato nessun risvolto interessante se non per Annalise (tutto l’occorrente per la sua fuga, etc…). Un’altra vicenda che mi ha fatto storcere il naso è stata quella tra Michaela, Asher e Gabriel, e quel fastidiosissimo triangolo di cui potevamo tranquillamente fare a meno. Vuoi perché Gabriel a parer mio è simpatico quanto una padellata sui gioielli di famiglia, vuoi perché arrivati alla fine poco importa degli intrecci amorosi, ma vedere Michaela dividersi tra quei due è stato noioso arrivati ad un certo punto, senza contare che hanno buttato in vacca il personaggio di Michaela, rendendola realmente una donna incapace di stare senza un uomo. Le parole di Gabriel che tanto hanno fatto imbestialire Michaela, sono in realtà una verità. Michaela non è MAI riuscita a stare senza un uomo per tutto il tempo in cui ha studiato lì alla Middleton. Prima c’era Aiden, poi il fratello di Rebecca di cui non ricordo il nome, poi Caleb, poi Asher, e poi il tizio della serie ‘Scandal (c’è stato il cross-over due stagioni fa), e poi Gabriel, insomma ha SEMPRE avuto un uomo accanto e ciò giustamente ha fatto sollevare la domanda: tutto ciò è accaduto perché a Michaela mancava una figura paterna? Probabilmente la risposta è sì, e credo che la stessa Michaela se ne sia resa conto al punto da scegliere di non stare con nessuno dei due, e questa è una cosa che ho apprezzato molto. Michaela è sempre stato un gran bel personaggio che però si è un pò perso nel corso delle ultime stagioni, e spero che la rimettano sulla giusta traiettoria per gli episodi finali. Michaela Pratt a parer mio non ha MAI avuto bisogno di un uomo per andare avanti in quanto può farcela benissimo da sola, e spero che continui così.

Sul vertice Connor/Oliver, la coppia oramai vive felice la sua vita quindi non c’è molto da dire, mentre mi ha sorpreso molto la voglia di Connor di scoprire il perché Annalise lo scelse tre anni prima tra i suoi studenti. Connor ne ha passate veramente tante ed è stato quello che fra tutti ha subito maggiormente il colpo ma che soprattutto ha DIMENTICATO tutto ciò che voleva essere prima di iniziare a studiare alla Middleton. Da quando Bonnie ha rivelato che scelse lei Connor per il suo tema sui diritti LGBTQ+ ho capito che Connor ha bisogno di ricordare per cosa voleva lottare, ha bisogno di ricordare chi voleva aiutare prima che succedesse tutto ciò che è successo. Lui stesso nella sua domanda di iscrizione spiegò di voler lottare per i diritti civili, e spero realmente che gli autori decidano di far intraprendere a Connor tale percorso. Connor ha bisogno di credere nuovamente in se stesso. Connor oramai non crede più di essere una buona persona dopo tutto quello che lui e gli altri hanno fatto. Connor non pensa di essere buono, non lo pensa da molto tempo. Non crede più in lui e nelle sue potenzialità, e spero che lo scoprire il perché fu scelto, il far ritornare a galla i suoi sogni e le sue aspirazioni lo spingano a ripartire da zero e capire che è UNA BUONA PERSONA e che può realmente fare ciò che ha sempre sognato.

In tutto il caos che abbiamo potuto vedere in questa prima parte di stagione, ad un certo punto ho sperato per il lieto fine di una SOLA PERSONA, ovvero Annalise. Se per un episodio provavo pena o tristezza per i ragazzi, l’episodio successivo li maledicevo per come puntualmente davano ad Annalise la colpa di ogni loro sventura. Ad un certa dopo ben 6 stagioni, ANCHE BASTA. Non se ne può più di vedere a rotazione tutti i personaggi che pur di non fare i conti con le loro azioni, gettano su Annalise ogni colpa, ogni tragedia, ogni omicidio. Per questo motivo spero che Annalise Keating abbia il suo lieto fine e per questo ho PIENAMENTE ACCETTATO la sua decisione di fuggire fregandosene di tutto e tutti. Per quale motivo avrebbe dovuto continuare a stare in mezzo a quel gruppo di ingrati? Per sentirsi ancora dire “è colpa tua!“?. La goccia per quanto mi riguarda l’ha gettata quel gran deficiente di Nate che ha avuto il barbaro coraggio di addossare su Annalise anche la colpa dell’omicidio di suo padre senza minimamente prendersi la responsabilità di ciò che ha fatto lui. Nate ha ucciso a mani nude un uomo. Un uomo che si è poi rivelato INNOCENTE. Nate ha agito come un animale, eppure il suo primo pensiero è quello di addossare le colpe di tutto ad Annalise. Stessa cosa ha fatto Asher decidendo di collaborare con l’FBI (di questo ne parlerò più sotto). Tutti personaggi senza spina dorsale che non hanno MAI avuto il coraggio di affrontare le loro orribili azioni, seppellendo dentro di loro la colpa, il rimorso, la paura, e usando l’unica persona che ha sempre parato loro il culo come sacco da boxe per potersi sfogare. La verità è che senza Annalise Keating TUTTI loro sarebbero finiti in galera da molto tempo, però è molto più facile gettare merda su Annalise piuttosto che fare i conti con le proprie azioni. Per questo ammetto di aver provato una piccola soddisfazione nel vedere Connor e Michaela in manette, perchè per quanto io possa apprezzare Connor come personaggio, o a volte la stessa Michaela, sono le stesse persone che non hanno MAI speso una parola buona per la donna che ha sempre salvato loro il culo.

Annalise dal canto suo in questa stagione è riuscita a fare un percorso da sola e distaccato dal resto dei ragazzi. Un percorso ‘nascosto’ a tutti dove pensava al suo futuro, a quello che avrebbe potuto fare allontanandosi da tutti quei drammi. E’ stato bello però vederla soprattutto affrontare le vere motivazioni che la spinsero con un uomo disgustoso come Sam Keating. Era la paura. Paura di ammettere il fatto che le piacessero anche le donne, paura di essere se stessa, e così si è gettata in una relazione malsana, triste, un matrimonio che non le ha portato nient’altro che tristezza e lacrime. Ha ragione Nate a dire che in primis fu Annalise a tradire Sam, ma è pur vero che tra i due oramai non c’era niente. Né amore, né affetto, i due oramai si sopportavano a vicenda e il tutto si era spezzato quando Annalise perse il loro bambino. Lo stesso Sam aveva tentato di ritrovare suo figlio Gabriel. Quindi sì, Annalise sbagliò all’epoca così come Sam, ma colui che innescò il tutto è stato lui. E’ stato lui andando a letto con una ragazza più giovane, è stato lui mettendola incinta, ordinando poi a Frank di ucciderla, è stato lui quando ha tentato di uccidere Rebecca e con lei anche Wes, Michaela, Laurel e Connor. E’ tutto partito dalle sue malefatte, ed è ora che TUTTI se lo mettano bene in testa.

ALTRE CONSIDERAZIONI:

  • Sono davvero felice del fatto che Frank si sia finalmente reso conto di amare Bonnie. Per quanto la relazione tra Laurel e Frank potesse incendiare gli animi dei fans (e a volte anche i miei), c’è da ammettere che Bonnie c’è SEMPRE stata per lui. Bonnie lo ha protetto, accudito, aiutato, ha sempre cercato di dargli una mano anche quando nessuno voleva più avere a che fare con lui. Bonnie non gli ha mai voltato le spalle, lo ha sempre fatto rialzare nei momenti più buii, ed era ora che Frank si accorgesse di ciò. Credo davvero che i due sarebbero perfetti come endgame finale dello show e chiuderebbe in modo altrettanto perfetto il loro contorto ma profondo rapporto.
  • Il personaggio di Tegan ha finalmente avuto molto più spazio in questa stagione e sono molto contento di ciò. La cosa che però non ho apprezzato molto è stato questo continuo gettare ombre sul suo personaggio. Inizialmente con la morte di Emmett, dove ancora ricordo la scena di lei che getta gli occhiali di lui nel cesto della spazzatura con disprezzo e anche soddisfazione, e ora con la storia di Laurel in cui si scopre che fu proprio Tegan la sua complice nella sua fuga. Tegan è o non è una buona persona? Devono chiarirci una volta per tutte la sua posizione.

TEORIE E SPECULAZIONI

Ed è giunto il momento di provare a teorizzare un pò su tutti gli SCONVOLGENTI risvolti a cui abbiamo assistito nelle scene finali della #6×09. Partiamo dalla rivelazione della talpa. Devo dire che subito dopo lo shock iniziale, ho riflettuto e la scelta di rendere Asher la talpa è stata forse la più azzeccata. Per quante se ne possano dire, Asher è SEMPRE stato un personaggio esterno al gruppo, alla famosa ‘cupola’ che è sempre stata composta da Connor, Michaela, Laurel e Wes. Sin da quando i ragazzi furono complici della morte di Sam Keating qualcosa li ha legati inevitabilmente, portando Asher a rimanere sempre un pelino escluso da quel gruppo. E’ sempre stato così in tantissime occasioni. Col passare del tempo Asher si è integrato, è diventato parte di quella cupola, ma ne faceva parte sempre a metà, come se non fosse totalmente parte di loro, della loro ‘famiglia’. E’ sempre stato così, e il fatto che in questa stagione abbiano più volte accennato al fatto che loro non fossero la sua famiglia avrebbe dovuto farci capire tante cose, ma soprattutto avrebbe dovuto farci capire che probabilmente lui non avrebbe avuto problemi a tradire Annalise. Non provo pena per Asher. Mi dispiace per la sua morte, non la meritava affatto, ma meritava la galera. Non Annalise, ma lui. Asher però voleva salvarsi il culo dopo aver ucciso a sangue freddo una donna, investendola senza il minimo rimorso, e gettando ogni colpa sull’unica persona che non ha MAI avuto le mani sporche di sangue. Così non va bene. 

Ma chi ha ucciso Asher? Beh, ci sarebbero moltissime teorie. C’è che dice Gabriel, chi dice Frank, chi Bonnie. In molti hanno fatto una ricostruzione che avrebbe senso e sarebbe quasi ‘scontato’, e visto che in questo show non c’è nulla di scontato, non so quanto possa essere vero:

  • Asher va da Bonnie (come vediamo) e le dice di essere la talpa.
  • Bonnie avverte Frank di fermare Asher prima che vada dall’FBI.
  • Asher va da Gabriel a dirgli la verità.
  • Frank lo ferma e lo uccide prima che possa parlare.

Solo io penso che NON sia affatto andata così? E’ tutto troppo semplice, troppo scontato, troppo lineare. Rendere nuovamente Frank o addirittura Bonnie (come molti hanno ipotizzano) degli assassini, è ripetitivo, è noioso. C’è sicuramente MOLTO altro e credo che in qualche modo possa c’entrare lo sconvolgente colpo di scena visto negli ultimi secondi. Wes Gibbins PARE essere vivo. Dico pare perché non sappiamo mai dove vogliano andare a parare gli autori dello show, e soprattutto perché noi tutti abbiamo potuto appurare PIU’ VOLTE nello show, la morte definitiva e sicura di Wes. Possiamo dire con certezza che NON si tratta di un futuro inoltrato in cui l’attore intepreta il piccolo Christopher (figlio di Wes e Laurel) ormai cresciuto. Pete Nowalk (produttore della serie ) ha confermato che quello che vediamo durante il funerale di Annalise è effettivamente Wes e che il suo personaggio giocherà un grosso ruolo negli episodi finali. A questo punto possiamo quindi provare ad ipotizzare cosa diamine sia successo e come caspita è possibile che sia vivo? Io penso che la sparizione di Laurel alla fine della stagione 5 voluta espressamente da lei (così come ci ha fatto capire dalla rapida videochiamata nell’episodio 9) possa essere un buon indizio che potrebbe farci capire che Wes è appunto ancora vivo. Laurel probabilmente ha scoperto in qualche modo tutto ciò e ha deciso di sparire insieme a Christopher e raggiungere Wes, e ora i due sono nascosti chissà dove e aiutati da Tegan e chissà chi altro. E’ una coincidenza troppo strana il fatto che scopriamo che Laurel fuggì di sua spontanea volontà e il fatto che Wes forse sia ancora vivo, nello STESSO EPISODIO. C’è qualcosa che lega il tutto. Inoltre teniamo bene a mente due cose che secondo me sono legate alla morte di Asher, ovvero: l’attizzatoio che viene usato per ucciderlo è stato già visto in scena e tenuto da Annalise. Quest’ultima che torna indietro prima di raggiungere l’elicottero. Non so cosa possa c’entra in tutta la vicenda, ma non sono cose messe di certo lì a caso.

Credo appunto che Wes sia la chiave per capire cosa caspita è successo ad Asher, per capire chi lo ha ucciso. Non penso minimamente che la persona che ha bussato all’appartamento di Gabriel fosse Asher. I due si odiano profondamente e Gabriel non avrebbe MAI reagito in quel modo alla vista di Asher a casa sua. Quello che credo è che alla porta si fosse presentato appunto Wes, con il quale Gabriel era in contatto da molto tempo. Ci deve essere un motivo ben preciso se Gabriel è SEMPRE stato convinto della non totale colpevolezza di Wes per quanto riguarda l’omicidio di Sam. La sensazione che Gabriel e Wes siano in contatto da MOLTISSIMO tempo non me la leva di testa nessuno. Ma a questo punto come ha fatto Wes a sopravvivere? Ho dovuto ritirare fuori le mie vecchie recensioni e anche la ricostruzione della notte in cui Wes morì in quanto ho SEMPRE tenuto a mente qualcosa. Un buco temporale enorme che ancora oggi non è stato spiegato riguardo il giorno in cui Wes venne ‘ucciso’. Provo a rinfrescarvi la memoria. La famosa notte della morte di Wes il tutto era ben collegato con i vari orari che apparivano sullo schermo, eppure qualcosa mi ha sempre lasciato con un atroce dubbio. 

  • GIORNATA PRECEDENTE ALLA MORTE DI WES: Wes viene contattato da Sandrine Castillo, la madre di Laurel, e i due s’incontrano in una tavola calda dove la donna offre al ragazzo dei soldi per stare lontano da Laurel. Wes rifiuta l’offerta ma Sandrine gli lascia il numero di telefono del suo scagnozzo, ovvero Dominick, in caso cambiasse idea. Sandrine vuole che Wes lasci Laurel in quanto sa che Wes ha problemi con la polizia e non vuole che sua figlia venga coinvolta.

 

  • GIORNO DELLA MORTE DI WES, 16:22: Wes è alla stazione di polizia insieme ai due detective. i due gli rivelano del ritrovamento del corpo della sua ex, Rebecca, e capisce che Annalise gli ha sempre mentito. I detective gli concedono l’immunità in cambio della ‘testa’ di Annalise e di quelli coinvolti nei vari omicidi di Sam, della Sinclair, e anche di Rebecca. Wes rimane per un pò da solo e gli arriva il messaggio in segreteria di Annalise in cui gli chiede di incontrarsi a casa sua. Tale messaggio Annalise lo manda a tutti i ragazzi. Wes quindi esce dal commissariato di nascosto, e fuori incontra Frank. I due discutono un pò in quanto Frank crede che voglia tradire tutti, dopodiché Wes va via. Frank chiama Bonnie e quest’ultima ordina a Frank di seguirlo per vedere se combina qualche casino, ovvero rovinare tutti andando alla polizia. [lo capiamo dal finale della #3×09 quando i flashback ci portano al momento in cui Wes lascia il commissariato e indicano precisamente le 16:22 sullo schermo.]

BUCO DI QUASI 4 ORE IN CUI NON SAPPIAMO COSA ABBIA COMBINATO WES.

  • TRA LE 16:22 E LE 20:22:  In questo buco di 4 oreWes è ancora in giro per la città e Frank lo sta seguendo. Wes capisce di essere seguito e sale in un taxi. Lì riceve una telefonata da Laurel, ma stacca, e dopodiché chiama un numero memorizzato: “IN CASO DI EMERGENZA”. E’ il numero di telefono di Dominick. Sandrine quindi lo richiama e gli chiede cosa succede. Wes spiega di avere problemi con la polizia e che non vuole che Laurel ci vada di mezzo in quanto sicuramente potrebbero indagare anche su di lei e chiede alla signora Castillo di fare il possibile per tenere Laurel al sicuro. Sandrine lo scongiura di farsi aiutare ma Wes riattacca. Sandrine quindi pochi secondi dopo telefona a suo marito Jorge dicendogli: “Sta andando dalla polizia. Devi fare qualcosa”. A questo punto Jorge chiama Dominick ordinandogli di tenere d’occhio Wes e farlo fuori al momento giusto. Frank, dopo aver perso di vista Wes, si appresta ad andare a casa Keating. Anche Wes sta andando a casa Keating. Frank arriva a casa e non trova nessuno, nemmeno Wes, perciò il ragazzo ha probabilmente fatto un’altra fermata prima di dirigersi lì, o semplicemente Frank è arrivato prima di lui. Quando Dominick ha il via libera si introduce di nascosto in casa Keating in attesa dell’arrivo di Wes per poterlo uccidere. [il lasso di tempo è questo in quanto alle 20:22, come dice chiaramente la serie, Wes entra in casa Keating e incontra Nate, e Dominick è già in casa nascosto e li sta spiando.]

 

  • 20:22: Nate si introduce a casa Keating in cerca di Annalise. Mentre è intento a cercarla sente dei rumori dal piano di sotto, scende e vede entrare Wes che gli chiede cosa faccia lì’. I due si confrontano sui vari avvenimenti delle ultime settimane e in particolare su Annalise. I due agenti con cui Wes stava trattando in commissariato telefonano Nate dicendogli che Wes è sparito e se ne sa qualcosa, ma Nate ovviamente lo protegge e non dice nulla ma lo avverte che a breve la polizia si presenterà lì in quanto vogliono Annalise. Successivamente Wes, rimasto solo a casa Keating prende il suo telefono e lascia un messaggio in segreteria ad Annalise dove parla del corpo ritrovato di Rebecca, della morte di Sam, e dalle sue parole può sembrare che lui sia il colpevole di tutto. Appena finisce di lasciare il messaggio Dominick lo attacca alle spalle inniettandogli prima un qualcosa per fargli perdere i sensi e dopodiché lo tiene fermo per terra con la mano sopra la sua bocca e il suo naso e lo uccide soffocandolo, poi porta il corpo in cantina e si appresta a dar fuoco all’intera casa con una fuga di gas, quindi lascia lì il corpo e se ne va via aspettando di nascosto nelle vicinanze per controllare che il tutto proceda secondo il piano stabilito. [tale orario lo abbiamo scoperto all’inizio della #3×15 dove l’incontro tra Nate e Wes in casa Keating pochi minuti prima della morte di Wes viene segnato proprio alle 20:22]

 

  • 20:52: Oliver, intento a scoprire cosa Connor e tutti gli altri gli hanno sempre nascosto riguardo la morte di Sam keating, va in clinica per indagare sulla notte del falò in cui morì Sam, e Annalise gli telefona chiedendogli di rimanere alla clinica e che lo raggiungerà presto, e subito riattacca. Oliver rimane lì ad aspettarla. [lo scopriamo nella #3×12, dove un agente di polizia che stava interrogando Oliver rivela l’orario in cui Annalise gli telefonò.]

 

  • 20:55: Annalise telefona a Laurel chiedendogli se è con Wes. Laurel risponde di no e Annalise le chiede di cercarlo e di andare tutti a casa sua. Laurel chiede spiegazioni ma Annalise mette giù. Laurel quindi va da Asher ma il ragazzo è troppo ubriaco e perde i sensi, e Connor non si trova in quanto è in una camera d’hotel a far sesso con un tizio conosciuto su un’app di incontri gay, e non ha con se il suo cellulare. [lo si deduce dal fatto che Annalise telefona a Laurel praticamente un secondo dopo aver finito di parlare con Oliver alle 20:52.]

IL CORPO DI WES RIMANE LI’ SENZA CHE NESSUNO LO TROVI PER PIU’ DI UN’ORA.

  • 22:00: Connor, dopo essere riuscito ad ascoltare il messaggio in segreteria di Annalise tramite il telefono del tizio con cui è andato a letto, si dirige a casa Keating come Annalise aveva chiesto nel messaggio. Quando arriva lì trova la porta aperta e arrivando nel seminterrato trova lì Wes privo di sensi. Connor in preda al panico tenta di rianimarlo e nel farlo sente anche una frattura all’interno del suo corpo, e si ferma. Fermandosi Connor sente puzza di gas e capisce che qualcuno ha manomesso qualcosa per far esplodere la casa.

 

  • 22:12/15:  Laurel arriva a casa Keating e manda un sms a Wes per chiedergli dove sia finito in quanto non ha risposto alla sua telefonata. Entra in casa ancora un pò ubriaca e vedendo la porta della cantina aperta, entra. Connor sentendo qualcuno arrivare e in preda al panico e allo shock, scappa dalla porta anti-tempesta e infatti Laurel intravede qualcuno fuggire ma non fa in tempo a scendere in quanto la casa esplode. Connor scappa via terrorizzato sotto l’occhio vigile di Dominick che subito telefona a Jorge Castillo dicendogli che il piano è andato, Wes è morto, ma che ci sono stati dei problemi, ovvero il fatto che Laurel sia intrappolata in casa.

Insomma, oltre a dovermi dare un premio per aver ricostruito tutto alla perfezione, possiamo notare che la giornata in cui Wes avrebbe perso la vita è stata piena di ore in cui non sappiamo cosa il ragazzo abbia effettivamente fatto. Sappiamo che Wes si allontana dal commissariato verso le 16:30/17:00, per poi arrivare effettivamente a casa Keating alle 20:22 dove sorprende Nate lì. Cosa diamine ha combinato Wes in TUTTO quel lasso di tempo? Forse sapendo che la polizia era sulle loro tracce ha cercato un modo per salvarsi, per proteggersi, forse ha appunto chiesto l’aiuto di Sandrine richiamandola e chiedendole protezione (ma oramai Dominick era già lì pronto ad ucciderlo). Il fatto che la vicenda Wes/Sandrine avvenga in quel lungo buco in cui NON sappiamo cosa Wes abbia fatto, è molto strano. E’ strano perché solo ultimamente Sandrine Castillo è ritornata a galla, o quel che rimane di lei, così come tutta la contorta famiglia Castillo, poi abbiamo Laurel beata e lontana dai drammi e fuggita di sua spontanea volontà, e ora vediamo Wes vivo e vegeto al presunto funerale di Annalise. Io non so cosa pensare, ma credo che Laurel, Sandrine, e tutta la famiglia Castillo abbiano giocato un ruolo fondamentale nella storia di Wes ancora vivo, e la  scoperta che Laurel fuggì di sua spontanea volontà, insieme alla scoperta di Wes ancora vivo, è TROPPO STRANA per identificare il tutto come una semplice coincidenza. Penso ci sia di più sotto, il probleam è capire COOOOOOOOSA.

Beh ragazzi io credo di aver sopperito alla mia lunga assenza con questa super recensione, non credete? Ho scritto veramente un sacco di cose, fatto un sacco di teorie, ricostruito un sacco di avvenimenti tentando di capirci qualcosa, ma ahimè la strada è ancora lunga e tortuosa. Spero realmente che gli utlimi episodi riescano a tenere alto il nome della serie senza cadere nel fantascientifico, nel trash e nel ridicolo. La possibile storia di Wes ancora vivo, se fosse davvero così, deve essere tratta nel modo MIGLIORE E CREDIBILE POSSIBILE. Noi abbiamo visto TUTTO del post-morte di Wes. Abbiamo visto il suo corpo in obitorio, abbiamo assistito all’autopsia sul suo corpo, lo abbiamo visto morto e carbonizzato più e più volte, perciò il rischio di creare una merdata colossale con questa storia è alto, e spero davvero che non succeda. Sono fiducioso! Perciò in attesa dei nuovi episodi (che torneranno ad Aprile, mio dio che tristezza!), io vi saluto e vi ringrazio di essere di nuovo (si spera) qui con me. Ovviamente voglio sapere tutte le vostre teorie, le vostre opinioni, perché ho bisogno di confrontarmi con tutti voi in quanto non avviene da tanto tempo, troppo. Ci conto! Ci rileggiamo ad Aprile per l’ultimo viaggio con i nostri piccoli murders.

VENITE A METTERE ‘MI PIACE’ ALLA MIA PAGINA UFFICIALE

O SEGUITEMI SU:

TWITTER || INSTAGRAM || YOUTUBE || PROFILO FACEBOOK PERSONALE

by: Frà Gullo
Facebook Comments